Uova di Norimberga

Uovo di Norimberga dell’orologiaio di Norimberga Peter Henlein

Le uova di Norimberga sono orologi molto speciali realizzati alla fine del XVI secolo. È un piccolo orologio a forma di uovo che funziona come gli orologi funzionavano una volta. È un orologio ornamentale, a rotazione, realizzato per coloro che avevano abbastanza soldi per comprarlo per se stessi o come regalo per i propri cari.

uova di norimberga
Uovo di Norimberga Pirkheimer, CC BY-SA 3.0 https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0, via Wikimedia Commons

La parte più difficile da realizzare con questo piccolo orologio era il pendolo di torsione, che su larga scala era presente in ogni orologio a quei tempi, ma renderlo così piccolo da entrare nella tasca di qualcuno era una vera magia in quei giorni. Il primo orologio fatto per funzionare in quel modo era grande come parte dell’armadio, ma solo a Norimberga si cercava di renderlo così piccolo che potesse stare come un pendolo sul collo e non sembrare troppo grande.

Fare le “uova di Norimberga” era un compito difficile perché tutto doveva essere fatto il minimo possibile, ma doveva comunque funzionare avvolgendolo una volta o nel migliore dei casi due volte al giorno.

Peter Henlein

Peter Henlein Fountain
Fontana di Peter Henlein – produttore di uova di norimberga

A quel tempo l’orologiaio di Norimberga era Peter Henlein che visse fino al 1542, ma fece l’orologio più piccolo per quei giorni dal 1505 al 1510 quando fu terminato, e ci furono solo piccole modifiche esterne, ma all’interno era una vera opera d’arte, rendendo il parti così piccole che possono stare su una sottile catena dorata che era intorno al collo.

Per quei tempi, l’orologio di carica era una cosa nuova di zecca, ma c’erano piccoli orologi di carica che furono fatti quasi un secolo fa. Nel 1430 il duca soprannominato Filippo il Dio ordinò per sé l’orologio più piccolo possibile, ma era di forma diversa e di dimensioni maggiori.
Non solo, ma l’orologio potrebbe solo dire solo le ore, ma non i minuti, dandoti così il tempo approssimativo in un’ora.
Per quei giorni era una vera immagine della ricchezza di una persona e un ricordo per la persona a te cara con tanti soldi per comprartela.

A quei tempi a Norimberga si producevano in tre modi.
Uno era di forma cilindrica, chiamato “Dosenuhr”, fatto per essere portato nella borsa o lasciato al tavolo al centro di esso.
L’altro era un orologio a carica cilindrico piatto fatto per portarlo al collo, o intorno alla mano, con un mento d’oro che poteva sostenerlo. Alcune volte, era su una corda e nascosto da occhi indiscreti per mantenere un ricordo nascosto di qualcuno, e non era condiviso con tutti.
Il terzo era fatto come una sfera, in particolare piccoli orologi per il collo di un polso, chiamati “Bisamapfeluhr” e sembravano pomander, quindi sarebbe più simile a un ciondolo che a un orologio.

Non solo questi orologi sono un vero mistero a causa della tecnologia di quei giorni, ma sono anche davvero rari da trovare o vedere, anche in alcuni importanti musei non c’è traccia di loro, nonostante fossero molto popolari negli anni ’80 del Cinquecento. Ma quando a Norimberga, c’è una vasta collezione di questi orologi, da quelli veramente rotondi, che sembrano più una piccola palla piuttosto che un uovo, a quelli così piccoli che chiunque sarebbe stupito di vedere l’orologio in miniatura del XVI secolo, e sarebbe un onore averne uno nel museo vicino a te.

uova di norimberga

La parola Eierlein significa “piccole uova”, quindi le vere uova piccole di Norimberga erano il più delle volte di forma ovale, come un vero piccolo uovo.
A tutt’oggi nessuno sa chi abbia fatto parti così piccole per questi minuscoli orologi, o chi abbia fatto gli strumenti così minuscoli, che potrebbero fare e completare questo piccolo orologio, di cui alcuni di loro funzionano ancora.

L’inventore di questi piccoli orologi a uovo era Peter Henlein, fabbro a Norimberga. L’invenzione di questi piccoli orologi è considerata come i primi orologi da polso della storia. Il nome attuale dell’orologio a uovo fu presentato più tardi alla fine del XVI secolo (intorno al 1580) perché allora erano ampiamente utilizzati in tutto il paese, ma il primo orologio cilindrico fu realizzato nel 1530 a Norimberga.

Purtroppo, come la maggior parte degli artisti, Henlein era morto da più di 30 anni, quando i suoi orologi a uovo divennero famosi. Dimenticando l’artista che ha realizzato quegli orologi ha avuto tempo più che sufficiente per dimenticare il suo nome e per usare qualcosa che assomiglia effettivamente a quell’orologio, quindi il nome, l’orologio a uovo.


Inoltre, il primo orologio che puoi portare in un altro posto, non così piccolo, ma comunque più piccolo dei grandi orologi che a volte vanno sul tetto, è stato realizzato dallo stesso uomo nel 1510, e la sua prima vendita scritta di uno degli orologi più piccoli è nel 1524. Era Pomander dorato, una speciale scatola di profumo che gli somigliava esattamente, solo che era un piccolo orologio dorato.

Costava 15 fiorini e fu venduto alla città di Norimberga. Oggi sappiamo che orologi del genere, l’orologio pomander non esiste più, ne sono rimasti solo 2 ed entrambi sono nei musei. Uno risale al 1505 e l’altro è del 1524 e quello che Henlein realizzò nel 1524 è ora al Walters Art Museum, Baltimora.

L’unica cosa certa è che nessuno sa come facessero a fare orologi così piccoli, che funzionassero, con pezzi così piccoli che la maggior parte di essi erano più piccoli di 5 millimetri. Da tutto il XVI secolo fino ad oggi rimane un mistero.